“Cheap Eats in London”: Dove Mangiare Bene Spendendo Poco a Londra

gio, lug 22, 2010

. Pubblicato da: Luca

Categorie: Londra

Articolo scritto da Virgilio Luchi

A questo punto, dopo Milano e Berlino,  devo dire a grande richiesta, qualche consiglio su dove mangiare bene e spendere poco per tutti coloro che sono in ostello a Londra.

Da italiano residente a Londra conosco personalmente diversi ristoranti nostrani buoni e dove si spende poco ma per voi che siete a Londra in vacanza penso sia piú interessante e curioso provare un po’ di cucina etnica.

Ecco qui la mia lista di 5 posti a Londra dove vale veramente la pena mangiare non solo per il prezzo conveniente ma anche per la buona qualitá del cibo e se lo dice un italiano potete fidarvi.

HI-Sushi

Iniziamo con un consiglio dagli occhi a mandorla, come avrete intuito da HI si mangia giapponese.

Quando mi sono trasferito a Londra qualche anno fa esisteva un solo HI-sushi a Soho data l’estrema popolaritá ora ce ne esistono ben 7.

La formula del successo di questa catena di ristoranti è semplice ed efficace: buffet “eat as much as you can” (per 2 ore) a €14/15.

Tra tutti i ristoranti HI io, soprattutto in questa stagione, vi consiglio quello di Camden (Camden Wharf, 28 Jamestown Road)

Questo ristorante è a Candem Lock appena fuori dal famoso mercatino e con splendida vista sul canale.

Una volta seduti al tavolo e messo in chiaro che siete li per il menu buffet, vi saranno consegnati due fogli.

Sul primo foglio troverete gli “antipasti” tipo tempura, miso soup, dovrete spuntare 6 differenti antipasti e, dopo scelto, il foglio vi sará ritirato.

Sul secondo foglio, quello magico, troverete sushi, sashimi oltre ai deliziosi nigiri e maki (rotolini di alghe riso e pesce)

Dovrete indicare le 5 diverse portate che desiderate ma questa volta vi lasceranno il foglietto ed per 2 ore potrete ripetere l’ordine fino a che sarete stra-pieni.

Unica regola, con cui concordo in pieno, se riordinate cose con non riuscirete a finire (se avanzate un maki o un filetto di sashimi non è un problema) vi faranno pagare un extra al prezzo fisso del menu.

Con €15 mangerete talmente tanto sushi che per qualche settimana non ne vorrete nemmeno sentir parlare.

Afghan Kitchen (35 Islington Green, N1 8DU)

Da una zona frequentatissima e di tendenza come Camden passiamo per il secondo consiglio ad un’altra area dove vale la pena uscire la sera: Angel/ Upper Street.

Angel è un quartiere pieno di ristorantini e pub molto carini, una zona piú adatta per una serata romantica in coppia che per un uscita tra amici.

Giusto per darvi un’idea, se siete in compagnia vi consiglio decisamente Camden.

Essendo Angel una zona piuttosto centrale i prezzi dei ristoranti non sono sempre friendly ma Afghan Kitchen è un’ottima eccezione.

Il ristorante è molto piccolo e sempre pieno, vi consiglio di usare la mia collaudata formula cioè di passare direttamente al ristorante, prenotare il vostro tavolo ed andare ad ingannare l’oretta di attesa in uno dei pub in Upper Street.

Come facilmente intuibile dal nome il tipo di cucina proposta è afgana, ció vuol dire molte verdure e molta carne un mix decisamente ottimo.

Se siete vegetariani non rimarrete delusi, la varietá di verdure servite è ampia e soddisfa tutti i gusti.

Il prezzo, soprattutto considerando la zona, è il vero benefit di questo ristorante, con €10 sarete sazi.

Per quanto riguarda la qualitá del cibo, per quella garantisco io.

Uno dei best deal in town!!

Brick-Lane

La roulette di cucine etniche si ferma per il terzo consiglio in India.

Piú che in India direi nella rinomatissima area di Brick Lane uno dei cuori pulsanti della East London.

Ho cercato di localizzare ogni ristorante in una zona dove, dopo cena, potrete uscire a divertirvi sorseggiando qualche drink; come Camden ed Angel anche Brick Lane è perfetta per questa esigenza.

Il quartiere è frequentatissimo da giovani grazie all’ampia scelta di pub/club con musica dal vivo e serate alternative.

Oltre ai vari pub e club tutta la via, Brick Lane appunto, è costellata di ristoranti indiani letteralmente uno dietro l’altro per centinaia di metri.

I prezzi sono all’incirca gli stessi e la qualitá del cibo, ovviamente vi deve piacere il “piccante”, è piú che buona.

Non amo particolarmente la cucina indiana, o meglio mi da soddisfazione una tantum, vi consiglio in ogni caso di fare un giro a Brick Lane perché l’atmosfera che si respira è veramente giovane e vivace.

Se prima di lasciarvi trascinare dalle East London vibes proverete uno di tanti ristoranti di Brick Lane i consigli che vi do sono 2 ed entrambi importantissimi.

Primo scegliete un ristorante senza licenza per gli alcolici, vedrete solitamente la scritta bring your own ció vuol dire che potrete comperare la vostra boccia di vino o le vostre berrete all’ off license risparmiando una buona decina di sterline sul conto.

Secondo consiglio, forse ancora piú importante, se è la prima volta che mangiate indiano o se non siete abituati a mangiare veramente piccante, non ordinate nessun piatto vindaloo; per dirla alla Fantozzi “…palla di fuoco a 5000 gradi” praticamente immangiabile!!

Franco Manca  (4 Market Row, Electric Lane, SW9 8LD)

Ok ragazzi, mi ero ripromesso di non inserire in questa lista posti italiani ma Franco Manca non potevo proprio lasciarlo fuori.

Giá mi immagino molti di voi mandarmi al quel paese ma vi dico una cosa: qui ho mangiato e continuo a mangiare la pizza piú buona della mia vita in assoluto.

Franco Manca è il classico posto che se nessuno vi spiega dov’è non troverete mai; è situato all’interno del mercato di Brixton perció nella parte sud di Londra.

La nomea di Brixton è decisamente pessima, vi avranno detto di non andarci perché è estremamente pericoloso o cose del genere: balle! Per una pizza a pranzo ed un giro tra i vari mercatini è un posto perfetto.

Franco Manca non accetta prenotazioni (duro e puro come piace noi) e sopratutto chi lo prova ci ritorna; con alcuni tavoli all’esterno e alcuni all’interno, a meno che non siate estremamente fortunati, aspettatevi una decina di minuti di attesa.

Una volta seduti al tavolo potrere scegliere tra 6 tipi di pizza non di piú oltre a birra, vino o limonata tutto rigorosamente bio.

I prodotti usati per la pizza sono tutti di primissima qualitá e spesso importati dal paese a forma di stivale.

Per chiudere il discorso sulla qualitá della pizza, come a Napoli, anche qui da Franco Manca non servirá chiedere la mozzarella di bufala; usano solo mozzarella di bufala!!

Io come forse si è capito, consiglio la pizza, coloro che vogliono mangiare qualcos’altro potranno scegliere tra un’ampia selezione di formaggi e salumi che, pur non avendo mai provato, sono sicuro essere ottimi.

La miglior pizza (se non siete di Napoli) della vostra vita a Londra?

Incredibile ma è cosí.

Suday Roast

L’ultimo piú che un consiglio su dove mangiare è un invito a calarvi nella tradizione inglese.

Qui a Londra domenica è sinonimo di Sunday Roast.

Ogni pub in cittá la domenica per tutto il giorno serve esclusivamente roast.

Cosa aspettarvi nel piatto?

Allora prima di tutto dovrete scegliere tra vari tipi di carne solitamente: manzo, pollo, agnello e maiale.

Una generosa quantitá di carne vi sará servita nel piatto con verdure (carote, patate, piselli, cavoli) il trazionale yorkshire pudding (un tortino vuoto che funge da pane) il tutto inondato da ottima gravy souce.

Solitamente, a meno di essere capitati nel posto sbagliato, il vostro piatto sará cosí pieno che non saprete da dove iniziare a mangiare; sempre un’ottima sensazione.

Per quanto riguarda il Sunday Roast vi consiglio di dare un’occhiata a questo link (in inglese ma avrete nomi ed indirizzi) per qualche consiglio utile su specifici pub. http://matadornights.com/londons-best-pubs-for-a-sunday-roast/

Di mio vorrei consigliarvi un pub White Hart (69 Stoke Newington High Street, N16 8EL) che al Sunday Roast risponde con il Sunday BBQ.

Se capiterete la domenica al White Hart, soprattutto in questa stagione, troverete decine di persone in fila davanti ad un’enorme griglia aspettando il proprio hamburger piuttosto che del pollo od un filetto di tonno alla griglia.

Inclusi nei €9 della grigliata avrete accesso ad un buffet di “contorni” da aggiungere al vostro piatto che includono cous cous, verdure, insalata d’orzo ed altre cose che sicuramente ora dimentico.

Difficilmente finirete tutto quello che a fatica siete riusciti a far stare nel piatto il tutto per poco piú di €10 con una pinta di birra per digerire quelle bevute la sera prima.

Che dire da ormai-quasi-londinese spero di avervi dato consigli utili; tutti i ristoranti sono stai personalmente testati perció se rimarrete delusi fatemi assolutamente sapere.

Come sempre se avete altri consigli da dare a me ed a tutti coloro che visiteranno Londra lasciate un commento qui sul blog o sulla nostra pagina Facebook.

Enjoy them!!

Grazie per le foto ad Adactio e Yudud


, , , , , , , , , , , , ,

Post scritto da:

- che ha scritto 226 posts su HostelBookers Blog.

“Mi chiamo Luca aka Virgilio (di dantesca memoria) dopo una sudata laurea in Lettere moderne ad indirizzo geografico (vecchissimo ordinamento ) mi sono trasferito a Londra. Da 3 anni lavoro per HostelBookers e da uno ho il privilegio di occuparmi del contenuto del sito stesso. Correlato al sito abbiamo anche uno blog di viaggi dove con regolaritá pubblico articoli e consigli per tutti coloro che cercano suggerimenti prima di partire e soprattutto per coloro che non sanno ancora dove andare ma cercano un po’ di ispirazione.

Contatta l'autore

11 Comments For This Post

  1. davide Says:

    Bella. Li provo tutti.

  2. antons Says:

    vi sconsiglio vivamente Pontis che si trova a covent garden , ho scoperto che la pasta viene fatta cuocere a metà messa in bustine e poi fatta ribollire tutta nella stessa acqua con condimenti davvero scadenti!

  3. Luca Says:

    Carissimo, si sa che nelle catene di ristoranti non si mangia mai che é una delizia.
    Per questo concordiamo con te e soprattutto é il motivo principale per cui tutti i posti che abbiamo consigliato sono ben lontani dal far parte di catene o cose del genere.

  4. sara Says:

    ciao luca!
    vorrei un’informazione a proposito del ristorante Hi sushi di camden: sai dirmi se per usufruire del buffet “eat as much as you can” si può andare a qualsiasi ora o ci sono degli orari prestabiliti??? grazie in anticipo per le info!

  5. Luca Says:

    Ciao Sara,
    L’opzione “munú a buffet” é sempre valida senza restrizioni di orari o giorni.
    Come hai visto nel post ho inserito anche il link della loro homepage, ti consiglio di darci un’occhiata perché a volte offrono anche buoni sconto e promozioni (in questo caso per orari limitati o valide solo in alcuni ristoranti della catena).
    Ciao…

  6. towerbridge28 Says:

    Ragazzi a Londra se ci sa muovere puoi mangiare spendendo meno che in Italia. Il problema è che spesso il turista si ferma al primo posto e mangia li, spendendo spesso più del dovuto.

    http://tutto-su-londra.blogspot.com/

  7. Silviy85 Says:

    Ciao, torno da dieci giorni a Londra, noi per fortuna avevamo l’ostello in in zona Covent Garden, abbiamo girato un po’ di ristoranti, ovviamente a Londra c’è di tutto e di più, ma un posto che ci è piaciuto particolarmente e che vi consiglio è il Guanabara, in stile brasiliano. Il cibo è ottimo, fanno la tipica coxinha, ma la picaña la consiglio assolutamente! Il costo è medio, non è esagerato, ma sopratutto compreso nella cena ci sono diversi spettacoli dal vivo, oppure fanno esibizioni di capoeira veramente belle.Sul sito oltre alle foto del locale c’è pure il menù http://www.guanabara.co.uk/
    ciao Silviy

  8. Matteo Says:

    Grazie per gli utili consigli. In modo particolare sono incuriosito dal Sunnday Roast e pertanto vorrei provarlo. Unico inconveniente è che la domanica ho il volo presto e pertanto non farò in tempo ad assaggiarlo. La mia domanda è: sarebbe possibile assaggiare questo piatto in un giorno che non sia la domanica? Sapete indicarmi qualche buon posto? Qual’è il prezzo medio?
    Spero possiate aiutarmi. Ciao

  9. Luca Says:

    Ciao Matteo, il sunday roast, come dal nome, é una specialitá della domenica perció non lo troverai in altri giorni della settimana.
    Per quanto riguarda il prezzo medio, si aggira dui 10 pounds e consiglio anzi stra-consiglio il white hart come nell’articolo.

  10. mimmo Says:

    Fra qualche giorno andrò con la mia famiglia a Londra e vorrei che qualcuno
    mi desse dei consigli dove poter mangiare bene non spendendo tanto.
    Vorrei precisare che a noi piace tanto la cucina italiana.

  11. Claudio Says:

    Ciao a tutti.

    Io e la mia ragazza siamo appena tornati da una vacanza di 5 giorni a Londra e, per mangiare, abbiamo seguito un pò i consigli pubblicati su questo sito e un pò ci siamo organizzati a modo nostro.

    Per i pranzi, in particolare, ci siamo arrangiati tra Mc Donald e PAUL. Quest’ultimo ve lo consiglio perchè è decisamente superiore: i panini sono buoni e i prezzi modici.
    In entrambi i casi la spesa non ha mai superato le 6 o 7 sterline a testa (panino + bibita + caffè).

    Per le cene invece abbiamo sperimentato quanto segue:

    Il primo giorno, la PUNCH TAVERN (99 Fleet Street, vicino la cattedrale di St. Paul).
    Cibo buono e servizio molto gentile.
    Ne approfitto anzi per salutare Alex, un bravo e simpatico cameriere italiano che lavora li e che vi saprà sicuramente consigliare (dal canto nostro, vi consigliamo il tortino di carne che è davvero buono!).
    COSTO: con circa 15 sterline a testa cenate in maniera più che soddisfacente.
    VOTO: 7 e 1/2.

    Il secondo giorno abbiamo voluto provare HI SUSHI a Camden, come consigliato nell’articolo in alto.
    Tuttavia, causa una forte pioggia, siamo entrati per sbaglio nel negozio del “cugino” giapponese di HI SUSHI, che si chiama YO! SUSHI!
    Che volete farci? Io sono un pò miope e la forte pioggia e la fame non aiutano in questi casi…:-D
    …Tuttavia non abbiamo mangiato male.
    La cosa simpatica era il nastro scorrevole sul banco centrale che trasportava vari piatti (sushi, sashimi, maki, etc.) da prendere la volo al modico prezzo di 2,40 sterline al pezzo.
    Anche quì il cameriere, gentilissimo e simpatico, era un ragazzo italiano che lavorava a Londra da qualche mese.
    COSTO: se non prendete il vino con una decina di sterline a testa ve la cavate.
    VOTO: 5 / 6.

    Il terzo giorno abbiamo cercato invano di prenotare al Guanabara, consigliato su questo sito, ma non abbiamo trovato posto (era un sabato).
    Per cui abbiamo improvvisato: siamo stati in un tipico pub irlandese situato in una piazzetta vicino Covent Garden che non sto quì a consigliarvi perchè, a parte l’atmosfera molto caratteristica, non ci è piaciuto molto nè a livello di cibo nè di servizio (credo che si chiamasse The prince of Wales).

    Finalmente, il quarto giorno (domenica), siamo riusciti a prenotare al Guanabara a Covent Garden. Ci siamo detti: beh, l’ultima sera ci trattiamo bene..mangiamo e ci divertiamo anche dopo cena!
    E invece…delusione!
    Voglio dire… il cibo non era affatto male..anzi la carne in particolare era ottima!
    Ma i tavoli sono praticamente a ridosso della pista da ballo; se non urli, non riesci a farti sentire da chi ti sta di fronte; la musica era terribile (ci sono canzoni sudamericane molto più orecchiabili) e in più, lo spettacolo previsto non si è fatto. C’era soltanto un dj scalmanato e impazzito!!
    Infine, ciliegina sulla torta, il cameriere, ci ha portato il conto ancor prima di aver finito di cenare (credo sia a causa della confusione del posto).
    Insomma, decisamente no x le coppie che vogliono fare una cena, non dico romantica ma normale, e scambiarsi due parole, a causa del troppo caos e della pessima musica e organizzazione (quantomeno di domenica è stato così).
    COSTO: circa 25 sterline a testa (senza vino) ma cena più che buona.
    VOTO: vedi sopra.

    A parte tutto questo…Londra è magnifica, ma 5 giorni sono pochi per visitarla bene e calarsi nella vera atmosfera inglese!
    Se ci andate, godetevela!..e spero che quanto sopra possa esservi utile.
    P.S.: se ci andate a fine agosto, non perdetevi il carnevale di Notting Hill (che tuttavia sconsiglio ai maschietti che soffrono di cuore! ;-) )

    CIAO!

    da Claudio e Silvia!

3 Trackbacks For This Post

  1. Trasferirsi a Londra: alloggio e viaggio Londra per vivere Londra | HostelBookers Blog Says:

    [...] detto consultare e non comperare perché in molti caffé e pub soprattutto in aree di tendenza come Camden o Brick Lane potrete dargli una sfogliata gratis (altrimenti costa circa [...]

  2. Discoteche a Londra e Club a Londra ecco i Migliori | HostelBookers Blog Says:

    [...] avervi consigliato i ristoranti più buoni ed economici di Londra, i migliori ristoranti italiani a Londra ed i migliori pub al centro di Londra non potevamo non [...]

  3. Case Stregate e Feste di Halloween Londra , Dublino e Edimburgo | HostelBookers Blog Says:

    [...] Se vi fermate in cittá per il week end sarete interessati anche ai alle migliori discoteche di Londra o magari ai migliori ristoranti economici di Londra. [...]

Lascia una risposta